3.2 Installazione su FreeBSD

L'installazione di ircd-hybrid su FreeBSD è semplice e può essere eseguita in due modi installazione pacchetto base oppure installazione direttamente dai ports qui di seguito le affronteremo entrambe cosi da facilitàre la nuova utenza. Quindi questa guida sara basilare e molto semplificata, se sei non sei interessato passa direttamente alla configurazione dell'ircd.conf.

Pacchetti richiesti:


Possiamo iniziare andando nella nostra Dir oppure loggandoci al nostro server dove intendiamo installare ircd-hybrid ricordo un ottimo client SSH per windows è (anche per *nix) putty disponibile direttamente da qui.

Ora che abbiamo tutto l'occorrente dobbbiamo loggarci alla nostra shell e scaricare il demone ircd-hybrid nel seguente modo:

       % mkdir /usr/home/ircd         
       % cd /usr/home/ircd         
       % wget http://www.ircd-hybrid.it/download/ircd/ircd-hybrid-7.2.3.tgz
Bene ora possiamo decomprimere il nostro pacchetto usero per comodita tar
       % tar xf ircd-hybrid-7.2.3.tgz

Ora possiamo entrare nella directory principale del nostro demone ircd-hybrid:

       %cd ircd-hybrid-7.2.3      

Opzioni disponibili per compilare l'ircd-hybrid

A partire dalla versione di distribuzione Hybrid-4 viene utilizzato l'autoconf di GNU invece di un vecchio script di confgiurazione. Ricordati che devi utilizzare ./configure perchè ( è più sano ) per compilare il demone ircd.

1. Leggi il file RELNOTES per cercare le nuove features della nuova versione dell'ircd-hybrid. Altri documenti importanti da leggere prima dell'installazione sono doc/whats-new.txt, BUGS, etc/example-it.conf e README.FIRST.

Il file example.conf di EFnet contenuto nella directory /etc è stato approvato il 12 Ottobre 2003 e rinominato in example.efnet.conf

2. Esegui lo script di configurazione. Questo di permetterà di creare il file include/setup.h ed di compilare l'ircd usa il parametro --prefix nella configurazione se non vuoi utilizzare la dir standard di compilazione /usr/local/ircd.

      ./configure --prefix=/usr/local/ircd
3. Per vedere tutte le opzioni disponibili del comando configure digitare
      ./configure --help

Lo script può determinare le impostazioni migliori per il tuo sistema, anche se è possibile forzare determinati parametri di configurazione con le seguenti opzioni:

* --enable-kqueue - Usa il sistema superiore kqueue(2) del sistema per chiamare invede del sistema di Default poll(2). Questa versioneè disponibile solamente per FreeBSD 4.1 o superiore.

* --enable-devpoll - Abilita il sistema superiore /dev/poll supportato da Solaris. Su Linux il /dev/poll non è supportato correttamente e potrebbe non lavorare con questa opzione abilitata.

* --enable-epoll - Abilita epoll(4) il Segnale I/O del sistema. Questo è correntemente avviabile sulla versione 2.5.44 del Kernel di Linux o sulle versioni superiori.

* --enable-rtsigio - Abilita il segnale RealTime superiore I/O del sistema. Questa opzione è attualmente disponibile solamente su Kerber 2.4 di Linux o versioni superiori.

* --enable-poll - Usa POSIX poll(2).

* --enable-select - Usa POSIX select(2).

* --enable-clobber - Non mantiene i binari al momento dell'installazione

Principalmente, l'ordine della lista sopra è come il file di autoconfigurazione ricerca la configurazione ottimale. Ad esempio se tu hai Kqueue ma desideri abilitare la seconda soluzione ( scelta sconsigliata , devi utilizzare il parametro

--enable-select.

* --enable-openssl - Abiliare la funzione di crittografia dipendente da OpenSSL. Questo permette di lavorare con la crittografia sui Link dei vari servizi. Il sistema viene configurato automaticamente se lo script rileva OpenSSL installato sulla propria macchina. Se al momento della configurazione non viene rilevato OpenSSL è possibile configurarlo con un percorso predefinito dall'utente. Ad esempio se abbiamo eseguito un installazione di OpenSSL personalizzata come nel seguente caso (--enable-openssl=/path/to/openssl)

Queste sono le opzioni di Default che possono venire applicate.

* --disable-shared-modules - Disabilità il supporto dei moduli condivisi. Questa opzione è molto sicura, ma riduce in parte la flessibilità di Hybrid-7. Questa opzione può essere utilizzata su sistemi su cui non lavorano dlopen/dlsym.

* --enable-assert - Abilita l'uso di numerosi controlli di Debug del sistema. Questo controllo non deve essere utilizzato su sistemi di servizio o ircd pubblici in quanto decrementa molto la velocità di esecuzione del demone ircd.

* --enable-efence - Abilita ElectricFence debug nella memoria.

* --enable-profile - Abilita il supporto dei profile su ircd-hybrid.

* --disable-block-alloc - Disabilita l'allocazione dei blocchi (questa opzione lavora solamente con ElectricFence attivato).

* --enable-halfops - Abilita la modalità di Halfops (semi-operatore) L'Halfop è un modo simile all'op solamente non può agire sugli operatori ( es. kick/deop ). L'halfop non può agire su altri Halfop con flag +p. Gli utenti HalfOp non possono settare la modalità +/-p

* --enable-small-net - Questo parametro è utilizzato per le piccole reti irc, inquanto riduce drasticamente l'uso della memoria all'avvio e permette un ottima performance.

* --enable-syslog=kill/squit/connect/users/oper, separato da spazi Abilita il sistema di loggin syslog. Quando un evento configurato viene eseguito viene registrato.

* --enable-syslog-facility=FACILITY - Cerca con il tuo amministratore di sistema di vedere cosa questo ti dice. Di Default questo parametroè settato in LOG_LOCAL4. Se ricevi un errore inizialmente, nessun problema; ricordati di aggiustare le variabili in include/setup.h.

* --with-nicklen - Setta il numero massimo di caratteri utilizzati per formare un nickname di default questo parametro prevede 9 caratteri.

* --with-topiclen - Setta il numero massimo di caratteri utilizzati per formare un topic di un canale di default questo paramentro prevede 120 caratteri.

* --disable-zlib - Compilare l'ircd senza il supporto di ziplinks.

* --disable-gline-voting - Questo parametro e buono per le piccole reti irc in quanto non è necessario il voto per mettere una g-line. Per favore capisci che disabilitando questa opzione ogni Oper abilitato a mettere G-Line potrà farlo senza il voto di altri due operatori. Questo parametro è molto utile in presenza di servizi di analisi sulle G-Line.

4. Se decidi di abilitare l'uso dei log su utenti, oper, fallite azioni di oper, kill, kline, gline dovrai creare i seguenti file nella dir dove hai installato l'ircd.

       $ touch logs/userlog         
       $ touch logs/operlog         
       $ touch logs/foperlog         
       $ touch logs/kill         
       $ touch logs/kline         
       $ touch logs/gline

Nota: Se tu usi un nome differente a ircd.conf, devi usare il comando 'touch' del nome desiderato.

5. Se decidi di eseguire un upgrade di Hybrid 5 o Hybrid 6, il file di configurazione ha subito delle modifiche drastiche.

Di Default, il file delle K-Line si chiama kline.conf, delle D-Line dline.conf, delle X-Line xline.conf e delle G-Line gline.conf.

il file dei nickname riservati 'resv' si chiama nresv.conf mentre quello dei canali riservati si chiama cresv.conf.

Il file di oper motd ora è chiamato opers.motd.

Configurazione

Ok ora che siamo entrati nella directory principale del nostro demone diamo un occhiatina ad i parametrei di configurazione nel seguente modo:

       % ./configure --help 
Ok letta attentamente la configurazione decidiamo di configurare il nostro demone con il supporto dell'half-Op (Semi-operatore) quindi dovremo scrivere il comando in questa maniera:
       % ./configure --enable-halfops    

Compilazione e installazione

Perfetto ora è arrivato il momento della compilazione vera e propria digitiamo sul nostro terminale il seguente comando gmake o make e dopo gmake install o make install e attendiamo:

      % (g)make         
      % (g)make install 

Configurazione ircd.conf al primo avvio

Perfetto ora che abbiamo configurato e installato il nostro demone ircd-hybrid sulla nostra macchina non ci rimane altro da fare che editare il nostro file di configurazione che si trova in /usr/local/ircd/etc/example.conf rinominarlo in ircd.conf e dopo di che apportare queste due semplici modifiche.

      % mv /usr/local/ircd/etc/example.conf /usr/local/ircd/etc/ircd.conf        
      % edit/pico/vi /usr/local/ircd/etc/ircd.conf 
Ok ora abbiamo aperto il nostro file ircd.conf cerchiamo la stringa riferita all'informazioni di sistema e abbastanza in cima la vedrete bene
       serverinfo {         
       name = "irc.example.com";         
       sid = "_CHANGE_ME_";         
       description = "Test IRC Server";         
       hub = no;         
       };
Dopo di che la editiamo a nostra scelta visto che potremmo essere l'unico server possiamo assegnargli un ID banale come ad esempio sid = "1AB"; fatto questo dobbiamo cercare nel nostro config questa stringa ed eliminarla:
       /* REMOVE ME. The following line checks you've been reading. */         
       havent_read_conf = 1;
Per maggiori informazioni siete pregati di leggere la sezione dedicata alla configurazione example.it.conf

Primo avvio

Bene fatto questo il nostro IRCD e già pronto alla prima esecuzione ora entriamo nella cartella /usr/local/ircd/bin ed eseguiamo l'eseguibile " ircd " (per mia comodità usero sudo per avviare il demone con l''utente afaa in questa maniera " % sudo -U afaa /usr/local/ircd/bin/ircd " ).

Non ci resta che controllare se il nostro processo è in esecuzione con il seguente comando:

       ps -u afaa | grep ircd         

       afaa 65623 0.0 2.6 13884 13220 ?? Ss 10:27AM 0:00.24 ./ircd             

Come ottenere l'assistenza all'ircd

- Inviare soldi a.. scherzo naturalmente! Puoi contare sul tuo appoggio oppure provare a chiedere agli admin di EFnet se non sai come fizare un bug. Se tu fixi un bug per favore invia il diff e la nuova relase di ircd-hybrid a bugs@ircd-hybrid.org. Se ircd-hybrid ti crasha per favore contatta, bugs@ircd-hybrid.org per tenere nota della patch di aggiornamento. L'Hybrid Team non può fixare i bug se nessuno li segnala!.

- http://forum.ircd-hybrid.org/ Decidemmo di creare un forum phpBB-like dove tu potrai trovare assistenza da parte di coders e admins, lasciare messaggi e postare nuovi moduli etc.

- https://lists.ircd-hybrid.org/mailman/listinfo/hybrid Qui puoi iscriverti alla mailing list della discussione generale di Hybrid.

- http://www.ircd-hybrid.it/ Supporto per la versione italiana di ircd-hybrid.it per qualsiasi info commendto modulo/patch/fix help manuale tradotto siete pregati di inviare una mail ad afaa@ircd-hyrbid.it

Nota

Il modo migliore ad ottenere un 'backtrace' del core è seguire questa sequenza di istruzioni:

1. Cambia la directory contenuta nel dile di core

2. Esegui gdb sul file binario del core. Prendi una versione NON modificata di ircd-hybrid 7.2.3 e lancia la seguente linea di comando dalla dir di default(/usr/local/ircd)

$ gdb bin/ircd ircd.core

3. Attendi il "(gdb)" prompt, inserisci il comando "bt full"

4. Salva l'output del comando 'backtrace' ed invialo a bugs@ircd-hybrid.org.

5. Ricordatevi di salvare in un posto sicuro l'ircd in forma binaria in quanto gli svilupaptori di ircd-hybrid potrebbero richiedervelo per analizzarlo più profondamente.

 

 

Questo, ed altri documenti, possono essere scaricati da http://doc.ircd-hybrid.it.

Per domande su ircd-hyrbid, leggi la documentazione prima di contattare <doc@ircd-hybrid.it>.
Per domande su questa documentazione, invia una e-mail a <doc@ircd-hybrid.it>.