1.2 Cenni storici del protocollo I.R.C

IRC venne creato al fine di rimpiazzare il MUT (MultiUser Talk) nel BBS (estendendone le funzioni) ove Jarkko Oikarinen lavorava, detto OuluBox. Oikarinen prese spunto dal Bitnet Relay Chat, operante nel Bitnet network.
Il primo server IRC fù: tolsun.oulu.fi. Successivamente, a causa della politica d'implementazione, Oikarinen capì che la sua creazione non poteva supportare tutte le particolarità dell'OuluBox, in quanto, sarebbero state totalmente fuoriluogo. Successivamente, Jarkko provò a contattare alcuni membri dell'Università di Denver e dell'università nello stato dell'Oregon. Questi attivarono una rete IRC (ottenendo la componente server da uno degli amici di Jarkko, Vijay Subramaniam, la prima persona non filandese ad usare IRC), attivando un link verso la rete in Filandia.
IRC si espanse. Dalla prima rete nazionale filandese "FuNet", nel giro di pochi mesi avvennero link ad altre grosse diramazioni, quali Nordunet, la WAN Internet scandinava. Nel novembre del 1988, IRC era diffuso su tutta Internet. Verso la metà del 1989, Internet poteva contare ben 40 server IRC, dislocati nel pianeta.

1988: Jarkko Oikarinen crea IRC 1.0 e, dopo vari tests, nasce la prima rete IRC presso la Finnish national network "FUNET". Successivamente più server della nazione attivano anch'essi il servizio, effettuando una piccola rete di nodi collegati, tramite NORDUNET, la diramazione scandinava di Internet. La rete filandese veniva, spesso, chiamata "O-net" e il suo primo link fu tra Filandia e Scandinavia. Svizzera, US, Canada, Norvegia, Polonia (per poco tempo), Netherlands e Australia vennero collegate tempo dopo.

1989 (metà anno): 40 Servers e 10 utenti (come picco massimo d'utenza) nelle ore notturne. Michael Sandrof rilascia l'ircII.

1990: Viene creata una rete per la creazione di IRCd (la versione 2.6), chiamata "ChNet", con 25 servers e 0 utenti. Successivamente, quando l'IRCd attivo era sopraggiunto alla versione 2.7, Darren "Avalon" Reed viene scelto da Jarkko per essere il programmatore della release ufficiale di IRC, ma alcuni programmatori GNU, al MIT (Mycroft@IRC in particolare), non erano d'accordo con le idee, da lui, proposte (volendo anche loro introdurre delle features). Uno di questi fù Eris.Berkeley.Edu, il quale decise d'introdurre la q:Line (Quarantine). Questa stringa, nel file di configurazione dell'IRCd, dichiarava il locking di connessione di alcuni servers specifici, droppando anche coloro che li introducevano. Tale opzione era utile per frenare la corsa al link continuo, che caricò la rete di IRCOps, i quali, non rispettavano nè l'opinione altrui, nè la libertà di espressione, abusando del comando Kill. Il senso di disaccordo, nella gestione della rete, aumentò sempre più, fino al momento di rottura, che causò la dissoluzione di ChNet. Dalle parole di Helen "Trillian" Rose: "Nell'agosto del '90, IRC soffrì di uno split critico causato dal punto di vista degli admins, riguardo la gerarchia della rete. Il risultato fù la divisione in 2 reti: EFnet (Eris Free network), che ottenne questo nome, dalla scissione del server Eris.Berkeley.Edu (il quale, successivamente, creò A-Net, genericamente denominato Anarchy network). Lo split non si è mai più risanato. In molti dibattiti, avvenuti su IRC, si è tentata una riunione, ma nessuno, da entrambi le parti, ha voluto smuoversi dal suo punto di vista. Rimasero così 95 servers su EfNet (così come il numero di utenti presenti in questi) e 15 servers presso ANet." Il server centrale di A-Net, Eris.Berkeley.Edu, era dislocato negli Stati Uniti, presso il quale tutti si potevano collegare. Per questo motivo, tale rete venne descritta col termine "open connect" (es. non occorrevano passwords per connettersi e non vi fù limite per il numero di utenti e servers permessi). Dopo varie decisioni su EfNet (la quale credeva nella sicurezza dovuta dalla giusta impostazione dei net routes, ping times, ecc...), venne, alla fine, implementata la q:Line, questo, in quanto, effettivamente, si stavano registrando sempre più problemi dovuti agli abusi di operatori ed admins inesperti. Si venne, però, a sapere che, nonostante tale feature, su A-Net le cose non migliorarono. Greg "wumpus" Lindahl commentò: "La loro versione di q-line era dotata di wildcard, avrebbero potuto, facilmente risolvere ogni problema, ma, evidentemente, chi l'amministrava non doveva esser molto sveglio. Ci son testimoni che han affermato di assistere al caos dei server introdotti nel resto della rete. Queste erano tutte delle Bombe. Subito appena avvenuto il link, avvenivano dei Mass-NickCollide su tutto il network". A causa dei dissensi, gli amministratori di EfNet, introdussero, come primo server di Quarantine, quello di Eris. Successivamente vi fù un tentativo di riappacificazione e mediazione tra l'amministrazione delle due reti, al fine di ricucire gli strappi formatisi. Purtroppo, però, il server Eris non rimosse mai la q:Line dalla sua controparte, nei confronti di EfNet. Qualche tempo dopo, A-Net sparì, divorata dal proprio senso d'indipendenza non bilanciato da uno staff di admins competenti a sufficienza, portando, con sè, nell'ombra, anche il significato della sigla "EfNet".

1989-1990: Venne creato il canale #report che ospitava centinaia d'utenti (tra cui giornalisti), diventando il punto di diffusione delle news, in tempo reale, quali la caduta del muro di Berlino e dell'Impero Comunista. In seguito, durante la guerra del golfo, si usò questo canale per i bollettini di guerra, diffusi dagli abitanti del Kuwait (es. Attacchi dei missili Scud a Tel Aviv), durante la prima invasione dell'IRAQ. Col tempo, naquero altri canali di questo genere, tra cui anche #earthquake, per la notifica dei bollettini sismici californiani.

1990: Da quest'anno iniziò la fase storica denominata "Grande Esodo", ove sempre più admins decisero di staccarsi dalle prime reti, creandosi delle realtà IRC indipendenti. La prima fù TubNet, creata da tutti i membri del canale #hottub (di EfNet), i quali si lamentavano dei NetSplits. I loro servers erano localizzati presso Caltech, Washington DC, Montreal, Sud Africa e UK. Questa rete (di 100 utenti), però, era composta da admin ed oper inesperti, che volevano soltanto chattare, abbandonando, il più delle volte, il Network in balia di se stesso. Durò da giugno a settembre e si dissolse, in quanto, tra i tanti problemi, il più grave fù la divergenza d'opinione tra gli amministratori dei servers ufficiali e quelli introdotti dopo la creazione della rete.

1991: IRC viene utilizzato per diffondere i rapporti riguardo lo stato dell'URSS, in seguito al tentato colpo di stato, al fine di sopperire la mancanza d'informazione, da parte dei mass-media. Ottobre 1992: Viene creata UnderNet, dalla sissione con EfNet, con, inizialmente, server Americani (di Daniel "Wildthang" Mitchell, fondatore della rete), Francesi (di Laurent "_dl" Demailly, però, inizialmente divisi) e Canadesi (di Donnie "Whizzard" Lambert, anch'essi separati, agli inizi). La rete, quando nacque, partì con l'idea di fondare un network di testing per lo sviluppo di bots e per far confluire gli "amici e i loro amici". Da questo, l'utenza aumentò fino a 1000 utenti e contando fino a 30 (negli anni successivi). L'IRCd usato, nel quale sarebbe nato l'IRCu, era l'EfNet IRCd versione 2.8.10).

Dicembre 1992: I server francesi di Undernet linkano con la loro controparte canadese. Alla fine del mese, entrambi linkarono con i server americani, adottando, ufficialmente, il nome "UnderNet". I chatters della community formatasi, volevano poter contare su un IRCd migliorato, che potesse ridurre il consumo di banda e risolvere il caos nei canali (TakeOvers & NetSplits). Vennero, così, introdotti, per la prima volta nel panorama di IRC, il sistema di TimeStamping, contro Channel TakeOver Riding, un nuovo sistema di routing e il CService (primo proto-servizio della storia) composto da X e W, i quali garantivano la registrazione delle identità (nicknames) e dei canali. Inoltre, con le modifiche dell'IRCd, venne aumentata anche la lunghezza dei nicknames, passando da 9 caratteri di EfNet, a 15. Per bloccare l'attività maligna degli AbUsers, venne introdotta, per la prima volta anch'essa, la G:Line, che permetteva all'amministrazione di poter bannare un utente non solo sul proprio server, ma con effetto esteso sull'intero network.

1993: Su EfNet, Darren "Avalon" Reed, creò, insieme a Jarkko Oikarinen, il primo RFC ufficiale di IRC (RFC 1459). Fin da subito, tale protocollo è stato stravolto, violato ed esteso, dalle varie reti distaccate da EfNet.

15 Febbraio 1993: La prima lista di server, ufficiale, di UnderNet, conta la presenza di nodi americani, canadesi, francesi, croati e giapponesi.

14 Marzo 1993: Primo server (server hostname "camelot.bradley") nella storia ad essere sottoposto a Jupe, in quanto, gli admins di UnderNet, presupponevano fosse stato compromesso da un attacco di cracking. Si scoprì, poi, che tale rischio era inesistente.

15 Agosto 1993: UnderNet raggiunge il primo traguardo della sua storia: 57 utenti.

Luglio 1994: Su UnderNet viene a formarsi una scissione, dalla quale nascerà DALnet (così chiamata dal suo fondatore dalvenjah). Questa era formata da tutti coloro che non potevano più sopportare i reiterati NetSplit dovuti dai carichi d'utenza presenti nei servers. I coders di DALnet introdussero varie novità. Potenziarono l'X e il W, creando il Network Service (X divenne il ChanServ e W il NickServ, e, per la prima volta, venne introdotto il MemoServ (tutto questo nel 1995)), introducendo l'AutoKill, comando molto simile alla G:line. Per permettere l'interazione speciale dei Services (cosa che non era permessa a X e W di UnderNet) nella rete, fù introdotta anche la U:Line, in modo che potessero avere avere i privilegi di modifica e d'accesso, su tutto il Network, senza problemi. La lunghezza dei nicknames viene aumentata (da 15 a 30). Per la prima volta, i server IRC implementano un comando per la comunicazione di massa Oper->User, a tutti gli utenti dotati di un particolare accesso, stabilito dall'usermode +w. Era nato il WALLOPS. In seguito all'introduzione dei servizi, l'IRCd coder Alexei "Lefler" Kosut, decise di risolvere un problema presente anche nella rete di Undernet, ossia l'impersonificazione dei servizi di rete, da parte degli AbUsers. Da questa idea naque la Q:Line, che, a differenza della Quarantine (q:Line), bloccava l'utilizzo di particolari nickname pattern, agli utenti della rete. Altre introduzioni minori fù la creazione del sistema di comunicazione globale per soli operatori/admins, detto GlobOps e l'introduzione dell'usermode +h, il quale indicava ufficialmente che l'utente era un helpop (questo, in quanto, c'erano AbUsers, già a quei tempi, che diffondevano falsi comandi per causare problemi ai newbies). Il successo di questa rete fù, anche, dovuto alla nascita del client mIRC, che portò su DALnet anche l'utenza in Windows (in quando i suoi servers erano presenti nella lista e la rete, in ordine alfabetico, risultava prima, rispetto EfNet o UnderNet).

1995: DALnet raggiunge il record di 1000 utenti connessi contemporaneamente (su alcuni servers).

1996: DALnet inizia a presentare i primi casi di Netsplit e LAG. Con l'introduzione della funzione AutoKill nei Services, viene creato un gruppo di coordinamento: "KLine team".

Marzo 1996: Undernet subì un altro split. I server australiani delinkarono dalla rete a causa delle difficoltà dovute alla connessione attraverso la dorsale TransPacifica Australiana/Statunitense, le quali causavano non pochi problemi durante le ore più intensive d'uso della rete. I due designers (chaos e seks) dei proto-servizi X e W erano australiani. Questi, nella scissione, usarono lo stesso codice, per la loro rete, creando la loro versione di ChanServ, detto "Z".

Luglio 1996: EfNet soffrì di un altro grande split, dovuto principalmente dalla lunga guerra di flames, scatenata nelle mailing-lists, riguardo come l'IRCd dovesse evolversi, specie in riferimento alle decisioni sul sistema politico di amministrazione Anti-Colliding da adottare. Gli europei decisero di apportare, assolutamente, il sistema di Nick & Channel Delay, mentre la controparte americana puntava nell'implementare il TimeStamping. Inoltre, i server statunitensi erano popolati da amministratori ed operatori spesso solerti all'abuso delle proprie cariche, causando non pochi problemi nei canali rimasti. I server di EfNet europei, visto la situazione, crearono delle policies comportamentali, in modo da poter giudicare equamente il lavoro dei propri admins e punire chi non era rispettoso delle regole. Su tale punto, la fazione americana, era in totale disaccordo, anzi, questa iniziò a promuovere le prime idee sull'introduzione di più poteri e privilegi d'azione, nella rete (tentando di seguire anche l'andamento delle reti che si erano separate in precedenza). Alcuni amministratori americani tentarono forzatamente di introdurre le policies nei loro servers, ma la fazione conservatrice intimò loro di non effettuare tali modifiche politiche, pena il delink. Crebbero sempre di più gli attriti con la loro controparte europea, che decise, quindi, insieme al server americano di mentalità progressista irc.stealth.net, di slinkarsi, per formare una rete nuova. Nacque così IRCNet, che prende il nome proprio in quanto aveva tra i suoi servers, anche tolsun.oulu.fi.

16 Gennaio 1997: BB King, la leggenda del Jazz, risponde ad alcune domande, su DALnet, presso il canale #jazzIRC. Il 13 Febbraio dello stesso anno, su quel canale, partecipò, ad una conferenza moderata, anche Tito Puente.

1998: Viene settato un Akill globale con pattern simili a *!*@* su DALnet, nei services, in un primo caso da dalvenjah e, successivamente, da mittens. Fortunatamente erano presenti dei controlli nel codice dell'OperServ, i quali bloccavano l'esecuzione di tale provvedimento, evitando, quindi, il disastro presso la rete.

Giugno 1999: DALnet effettua un upgrade del proprio IRCd, abbandonando il DreamForge IRCd, per passare Bahamut IRCd.

20 Aprile 2000: Wes Craven, direttore della serie di film "Scream", visita DALnet.

Giugno 2001: Oz.org raggiunge il picco di 4000 utenti connessi contemporaneamente.

Agosto 2001: EfNet introduce il Service Bot "Jupes", il quale, ha il compito di ristabilire lo status di moderazione nei canali della rete.

Gennaio 2002: Su EfNet, il service Bot "Jupes", viene rinominato in "ChanFix".

 

Questo, ed altri documenti, possono essere scaricati da http://doc.ircd-hybrid.it.

Per domande su ircd-hyrbid, leggi la documentazione prima di contattare <doc@ircd-hybrid.it>.
Per domande su questa documentazione, invia una e-mail a <doc@ircd-hybrid.it>.